Garda Golf


Il concetto di realizzare un campo da golf in Valtenesi, a pochi chilometri dal basso Lago di Garda che ne mitiga il clima, è frutto della capacità imprenditoriale e della lungimiranza di Riccardo Pisa e di Giorgio Simonini che, nel 1984, intuirono le poten zialità dell’abbinamento tra un’ iniziativa sportiva e una immobiliare.

Nel loro metodico peregrinare e grazie ad una provvida segnalazione del Simonini, i due giungono a Soiano, in mezzo alle colline della Valtenesi. C’è la possibilità di acquisire una tenuta unica, con vista sul lago e alcune vecchie cascine che possono servire da Club House, foresteria, appartamenti per i giocatori. Il tutto è di proprietà degli Omodeo, famiglia che aveva raggiunto la celebrità grazie al figlio Angelo che, ai primi del Novecento, aveva condotto importanti ricerche scientifiche legate al tema dell’acqua. La tenuta agricola era dismessa e in condizioni di assoluto abbandono. La proprietà di 110 ettari di terreno viene acquisita dopo una breve negoziazione.

L’idea dello sviluppo turistico ha accompagnato in ogni fase la progettazione e lo sviluppo di Gardagolf, congiuntamente al rispetto per l’ambiente naturale. Pisa e Simonini si proponevano di realizzare un investimento sportivo che fosse comunque basato su una logica economica e credevano nel gioco del golf come ideale complemento per una vacanza caratterizzata da classe e standard elevato dei servizi.

Una volta individuato il terreno (che si sviluppa nei Comuni di Soiano, Polpenazze e Manerba del Garda),si sono messi alla ricerca dei progettisti. La scelta è di entrambi per intervenire il meno possibile sul terreno e, piuttosto, di adattare il campo di gioco alle sue caratteristiche morfologiche, si rivolsero a tecnici inglesi.

Le prime 18 buche, inaugura te il 28 giugno 1986, furono progettate dalla Golf & Gardens e dallo Studio inglese Cotton, Pennick, Steel & Partners.

Nel 1990 viene inaugurato un nuovo percorso di 9 buche progettato da  Carlo Carozza.Come si diceva all’inizio, Gardagolf è un campo di concezione anglo-italiana e l’aggiunta del nuovo percorso di fatto completa la struttura del progetto originario inglese.

I tre percorsi da nove buche, contraddistinti dai colori  rosso, bianco e giallo presentano per il giocatore grandi attrative sia dal punto di vista tecnico che paesaggistico.

Sito ufficiale del Garda Golf

Il Garda Golf dista 15km dall’Agriturismo La Scoperta | Trattoria Da Arturo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *